HET PORTRET — TREND MAGAZINE

IL RITRATTO — TREND MAGAZINE

IL MIGLIOR DESIGN E LA MIGLIORE FINITURA 

Il Belgio si distingue positivamente per le bellissime stoviglie di terracotta. Il marchio esiste da due anni OSCAR recuperato. OSKAR si presenta con un proprio design e si concentra su un momento alimentare diverso con ogni serie. Nello stesso Belgio, OSKAR ha immediatamente ottenuto buoni risultati con i consumatori, ma l'epidemia di corona ha messo i bastoni tra le ruote ai lavori oltre i confini. Finora, almeno, perché la riscoperta della cucina casalinga durante la pandemia crea ulteriori opportunità anche per questo brand.

D&M Deco è l'azienda che commercializza OSKAR. Il nome dell'azienda è anche un marchio con un'enorme risonanza nella ceramica. D&M Deco è uno dei marchi di punta per gli amanti delle piante da giardino e da appartamento, ma non tutta la produzione dell'azienda è commercializzata con questa etichetta. "Almeno metà della nostra produzione è destinata al marchio del distributore", afferma l'amministratore delegato Christophe Scheyvaerts. “Ad esempio, forniamo un certo numero di grandi catene di vendita al dettaglio americane. Abbiamo un forte sourcing e team di progettazione all'interno di D&M. Quel team ha preso ispirazione dalle tendenze europee e le ha tradotte nel mercato americano. Ma siamo cresciuti concentrandoci sul rivenditore indipendente. Abbiamo ancora a cuore quelle migliaia di piccoli clienti. Abbiamo sviluppato appositamente per loro la linea di stoviglie OSKAR.”

Il ritratto - Trend Magazine
selettività

Le ceramiche e le stoviglie hanno somiglianze ma formano ancora due mondi separati. Il fattore comune tra i due è il materiale e la conoscenza materiale. "Noi impieghiamo i nostri designer e siamo clienti delle migliori fabbriche in tutto il mondo", spiega Christophe Scheyvaerts. “Quando il ceramista di Anversa  Koen Ghesquiere venuto a proporci un design di stoviglie, abbiamo accettato la sua proposta. Questa è diventata la base per YANN, la nostra prima serie di piatti, ciotole e stoviglie in nove parti. Li abbiamo fatti realizzare in Portogallo, perché la qualità della finitura è leggermente migliore lì che in Cina. I migliori forni sono in Asia, ma i migliori artigiani sono in Portogallo”. Si poneva però un altro problema, quello della selettività. “Siamo presenti in molti garden center e negozi di fiori con il nostro marchio di ceramiche. Crediamo nel potere di una nicchia e nella segmentazione del mercato. Ecco perché abbiamo deciso di creare un marchio separato per le nostre stoviglie. Quello è diventato OSKAR.” 

Mischiare insieme

OSKAR attualmente consiste della serie YANN, LEA e quello più piccolo TOMAS. La scelta dei nomi personali è tutt'altro che casuale, afferma Christophe. “Ci concentriamo principalmente sui consumatori di età compresa tra 25 e 45 anni che amano ricevere amici e familiari a casa per un buon pasto. Può essere una cena abbondante, ma anche una colazione o un high tea. Con ogni serie serviamo un diverso 'momento gastronomico' della giornata, in modo da poter utilizzare le stoviglie fianco a fianco.

Puoi anche mescolarlo e combinarlo perfettamente con altre stoviglie che già possiedi. Le nostre ceramiche hanno anche un alto contenuto di veleno”. Dal punto di vista del prezzo, OSKAR è posizionato all'estremità superiore dello spettro. Se vuoi confrontare OSKAR con gli altri marchi di ceramica belgi, penso che siamo più vicini Serax allora aspetta Sale pepe of Accogliente e alla moda. Un tipico negozio in cui abbiamo iniziato due anni fa è Mercato del grano 13 ad Anversa, che è il braccio commerciale dell'omonimo ristorante stellato.” 

Concept store

Il lancio di OSKAR è stato un successo. "Il marchio è stato ripreso in Belgio da numerosi concept store e anche i consumatori lo hanno acquistato immediatamente", afferma Estelle Veldeman, marketer online presso D&M Deco. "Nei Paesi Bassi, vediamo che è popolare tra i negozi online come Fonq, ma abbiamo ancora molta strada da fare in altri settori della vendita al dettaglio. A causa del Covid difficilmente abbiamo potuto visitare i negozi nell'ultimo anno e non abbiamo potuto partecipare a nessuna fiera, e precisamente a quelle fiere, come Mostrare en Maison & Objet, siamo riusciti ad attirare l'attenzione su OSKAR nel 2019 e nel 2020. Quello che per lungo tempo non potevamo più fare attraverso incontri personali, abbiamo cercato principalmente di farlo attraverso i social media e il sito web. Ciò dimostra che il marchio ha un grande potenziale, ma non siamo ancora stati in grado di realizzarlo quanto speravamo". 

nessun capriccio

I negozi hanno chiuso, le fiere sono state cancellate, ma il consumatore ha continuato a mangiare, ed è stato costretto a mangiare solo a casa. "L'enorme interesse per la cucina e la cottura al forno che i blocchi hanno portato è molto vantaggioso per noi", afferma Christophe Scheyvaerts. “Siamo anche convinti che questo non sia un capriccio. Penso piuttosto che l'attuale corsa al settore della ristorazione avrà un carattere temporaneo. I prezzi sono aumentati notevolmente e questo metterà un freno all'entusiasmo dopo l'estate. Mangiare fuori ogni settimana può diventare troppo costoso per molte persone nel nostro gruppo target, o non vale davvero la pena. Se ti impegni di più nel cucinare da solo e nel ricevere gli ospiti da solo, questo è un motivo in più per acquistare ceramiche belle e di alta qualità. Quindi anche i nostri prezzi leggermente più alti giocheranno a nostro vantaggio”. 

Quattrocento nuovi articoli

In altre parole, le carte sono ben mescolate per OSKAR. E per il futuro, l'azienda ha tutte le carte in regola per perpetuare il suo successo. Venti persone lavorano nella sede centrale di Aartselaar, appena sotto Anversa, e altre dodici nell'ufficio in Cina. Insieme formano un vero e proprio centro di conoscenza, con specialisti in ogni area del business. “Semestrale immettiamo sul mercato circa quattrocento nuovi articoli, in gran parte disegnati dai nostri designer, ma anche in parte da designer freelance. Certo, la parte del leone è costituita dalla ceramica, ma è ovvio che anche le nostre stoviglie ne beneficiano. Siamo stati un'azienda a conduzione familiare per vent'anni e ora siamo di proprietà di una società di investimento, ma ci dà mano libera nello sviluppo e nel marketing e garantisce un supporto finanziario sufficiente se vogliamo commercializzare qualcosa di nuovo in modo ampio. Lo faremo la prossima stagione con un'altra nuova serie per OSKAR, questa volta con piatti, piatti e ciotole color crema". OSKAR è ancora giovane e ha davanti a sé una vita molto commerciale. La pausa che il Covid ha formato alla fine non è stata altro che un arresto temporaneo per ansimare di nuovo, sputare nelle mani e solo allora volare davvero. Reculer pour mieux sauter, come lo chiamano i francesi, si ritira per saltare oltre. Nei Paesi Bassi, nei prossimi mesi noteremo automaticamente quanto OSKAR atterrerà in alto e lontano nel panorama della vendita al dettaglio.

 

Visualizza l'intera collezione OSKAR qui